Solar Impulse 2 farà il giro del mondo senza una goccia di carburante

Presentata la rotta di Solar Impulse 2, il primo aereo ad energia solare che a marzo decollerà per il compiere il giro del mondo.

Deve essere stata una giornata emozionante, quella della presentazione ufficiale della rotta che compierà Solar Impulse 2, il primo aereo ad energia solare al mondo. 35 mila chilometri, attraversando oceani e continenti, con tratte lunghe anche 5 giorni e 5 notti con un solo pilota.

 

 

Decollerà da Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi agli inizi di marzo per atterrare entro la fine di luglio 2015. Il percorso prevede alcune tappe, per cambiare pilota e organizzare eventi pubblici in Oman, India, Birmania e Cina. Dopo aver attraversato l’Oceano Pacifico attraverso Hawaii, Si2 volerà attraverso gli Stati Uniti fermandosi a Phoenix, e al Jfk di New York. Dopo aver attraversato l’Atlantico, ci sarà una sosta in Sud Europa o in Nord Africa prima di arrivare di nuovo ad Abu Dhabi.

 

L’aereo solare ha un’apertura alare di 72 metri per un peso di soli 2.300 Kg e possiede una cabina di pilotaggio non pressurizzata e equipaggiata perché il pilota possa vivere al suo interno per una settimana.

 

solarimpulseroute

 

“Con il nostro tentativo di completare il primo volo alimentato ad energia solare, vogliamo dimostrare che grazie alla tecnologia e all’energia rinnovabile è possibile raggiungere traguardi prima inimagginabili”, ha dichiarato Bertrand Piccard, uno dei due visionari piloti ed imprenditori che hanno realizzato il progetto. “Vogliamo che tutti, giovani, amministratoti, politici capiscano che ciò che riusciamo a fare in aria con Solar Impulse, è possibile riprodurlo a terra, ogni giorno, ognuno di noi”.

 

2013_11_13_HB-SIB construction_ SolarPanelsInstallation _Revillard_16_thumb

 

 

Grazie alle 12 mila celle solari l’aereo, che viaggia ad una velocità che va dai 50 ai 100 km/h, è il veivolo più efficiente al mondo. “Solar Impulse non è il primo aereo solare, ma è il primo in grado di attraversare gli oceani e continenti, rimanendo in aria per diversi giorni e notti di fila”, ha spiegato André Borschberg, co-fondatore di Solar Impulse e co-pilota. “Ora dobbiamo garantire la sostenibilità del pilota al fine di completare il percorso; Solar Impulse 2 deve realizzare ciò che nessun altro aereo nella storia dell’aviazione ha raggiunto: volare senza carburante per 5 giorni e 5 notti consecutive, con un solo pilota in una cabina di pilotaggio non pressurizzata”.

Tutte le immagini © Solar Impulse

Articoli correlati
Opel Manta, la coupé anni ’70 rinasce elettrica

Opel annuncia il ritorno di Manta, la coupé anni ’70 che rinasce grazie a un progetto unico. Obiettivo? Guardare avanti celebrando il passato, dandogli nuova linfa grazie all’elettrico.

Articolo sponsorizzato