Spaghetti rossi al pesto di barbabietola

Un modo originale di servire gli spaghett rossii: con il pesto di barbabietola si colorano di rosso e diventano ancor più ricchi di sapore

indice_sostenibilita_04

Ingredienti degli spaghetti rossi al pesto di barbabietola

Ingredienti del pesto

Ingredienti della pasta rossa

  • 400 g di spaghetti integrali
  • bietole (se possibile quelle con il gambo rosso)
  • ricotta di pecora

Come preparare gli spaghetti rossi al pesto di barbabietola

Sbucciare le barbabietole e tagliarle a cubetti. Pelare l’aglio e tagliarlo a fettine. Ungere d’olio una padella e farvi saltare le barbabietole con sale, pepe e timo, a fuoco medio e con il coperchio. Aggiungere un po’ d’acqua se tende ad attaccare. Cuocere fino a quando saranno tenere. Spegnere e lasciar riposare.

Inserire le mandorle nel mixer e frullarle. Quando si saranno ridotte in una polvere grossolana, aggiungere le barbabietole, il parmigiano reggiano e abbondante olio extra vergine di oliva. Salare poco. Mixare e poi assaggiare, regolando di sale, olio e parmigiano a seconda dei gusti e della consistenza. Quella giusta è cremosa.

Mettere un po’ d’olio in una pentola e cuocere le bietole aggiungendo poco sale. All’inizio coprire con il coperchio e poi scoprire cuocendo fino a quando le bietole saranno tenere. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata, conservando mezza tazza d’acqua prima di scolare. Aggiungere alla pasta il pesto di barbabietola con un po’ d’acqua di cottura, per incorporarlo bene. Impiattare gli spaghetti aggiungendo un cucchiaio di bietole saltate e un cucchiaio di ricotta.

Articoli correlati
Biologico e salute, un binomio che convince

Il biologico è definitivamente uscito dalla nicchia: gli acquisti bio sono cresciuti anche nel periodo dell’emergenza coronavirus. Un riflesso del desiderio di un mondo più sostenibile, ma anche della consapevolezza di quanto il bio sia sicuro per la salute umana e dell’ambiente.