Negli Stati Uniti c’è meno CO2

Negli Stati Uniti c’è meno CO2

Gli americani sono stati bravi. Secondo l’ultimo rapporto annuale dell’Environmental protection agency (Epa, l’Agenzia di protezione dell’ambiente) sull’inventario nazionale delle emissioni di gas serra, infatti, gli Stati Uniti hanno ridotto le proprie emissioni di gas serra del 10 per cento tra 2012 e l’anno considerato di riferimento 2005.   Rispetto al 1990, anno che inizialmente

La Terra “bolle”, l’Italia tace

La Terra “bolle”, l’Italia tace

Dal 2000 al 2010 invece che diminuire le emissioni di CO2 sono aumentate di un miliardo di tonnellate all’anno. Gli scienziati dell’Onu dicono che abbiamo 15 anni per invertire la tendenza.

5 ragioni per cui coltivare ogm è pericoloso

5 ragioni per cui coltivare ogm è pericoloso

Nel nostro Paese il dibattito sugli ogm si è ulteriormente acceso dopo che ben 39 associazioni si sono unite per spingere il Governo italiano e l’opinione pubblica a prendere una netta posizione rispetto alle coltivazioni biotech.   Le piante ogm coltivate nel mondo. La maggior parte delle specie geneticamente modificate coltivate globalmente sono la soia,

Anche se è il terzo produttore mondiale, la Norvegia smette di investire sul petrolio

Anche se è il terzo produttore mondiale, la Norvegia smette di investire sul petrolio

Produrre petrolio, ma non investire più nel petrolio. È il paradosso che sta per accadere in Norvegia. Il Paese, che è il terzo esportatore mondiale di greggio dopo Arabia Saudita e Russia, intende cambiare linea e disinvestire dall’industria petrolifera, imponendo un dietrofront ai fondi di stato alimentati proprio dagli ingenti proventi che derivano dall’estrazione delle sue

Balcombe (Uk): no al fracking, sì al sole!

Balcombe (Uk): no al fracking, sì al sole!

Nella cittadina di Balcombe, le proteste della scorsa estate contro il fracking, metodo con cui si estrae gas naturale o petrolio tramite fratture provocate negli strati rocciosi più profondi del terreno, hanno dato i loro frutti. Gli abitanti del villaggio del West Sussex hanno infatti formato una cooperativa, la Repower Balcombe, che mira a ottenere

Petrolio: la Cina deve un maxi risarcimento al Ciad

Petrolio: la Cina deve un maxi risarcimento al Ciad

Ammonta a 1,2 miliardi di dollari il risarcimento che la filiale ciadiana della società cinese China National Petroleum Corporation International (Cnpci) deve al governo di N’Djamena per aver provocato gravi danni ambientali.   La condanna, recentemente annunciata dal ministro dell’Ambiente del Ciad Mahamat Issa Halikimi, è senza precedenti per l’ex colonia francese e fa riferimento

La Corea del Sud pulisce 164mila litri di petrolio entro lunedì

La Corea del Sud pulisce 164mila litri di petrolio entro lunedì

Grazie al lavoro di centinaia di operatori, navi ed elicotteri, sarà completata per lunedì la ripulitura del mare dai 164mila litri di petrolio fuoriusciti nel weekend da una conduttura rotta nel porto di Yeosu.   L’incidente petrolifero è avvenuto venerdì a Yeosu, circa 300 chilometri a sud di Seul, quando la gigantesca petroliera da 318.445

Neil Young: “Mother Earth” in acustico e in difesa del Canada

Neil Young: “Mother Earth” in acustico e in difesa del Canada

A marzo esce il suo nuovo album A Letter Home, ma intanto Neil Young ha da poco concluso l’Honor The Treaties, un minitour di quattro date nel suo nativo Canada a cui ha partecipato anche Diana Krall. Il cantautore canadese ha tenuto infatti quattro concerti nel suo Paese al fine di raccogliere fondi per l’Athabasca