Aldo Manuzio e i più bei “font” rinascimentali in mostra a Venezia

Aldo Manuzio e i più bei “font” rinascimentali in mostra a Venezia

Un personaggio di enorme importanza per la storia culturale non solo italiana, ma internazionale, ingiustamente confinato anche nei libri di letteratura a poche, frettolose menzioni. In realtà Aldo Manuzio, il più grande stampatore dell’età moderna, ha creato il primo canale di diffusione delle opere classiche in tutta Europa, e per primo ha trasformato l’invenzione di Gutenberg in

Il Ghetto ebraico di Venezia compie 500 anni

Il Ghetto ebraico di Venezia compie 500 anni

È una zona caratteristica che ormai accoglie forse più turisti che abitanti e ha in sé la storia di un popolo e di un’epoca: il Ghetto ebraico di Venezia compie 500 anni. Una data da ricordare non solo per gli ebrei veneziani ma per tutta la cittadinanza, il 29 marzo del 1516 veniva stabilito che tutti

Aspettando l’idrovia Locarno Milano Venezia

Aspettando l’idrovia Locarno Milano Venezia

Navigare fiumi e laghi è affascinante per i turisti e molto utile per il trasporto di merci. Esiste da tempo un progetto per un’idrovia, una via d’acqua lunga 550 km capace di collegare Locarno a Venezia passando per Milano. Ricco di storia questo “canale navigabile” sarà in grado di attirare ogni anno 5-10mila imbarcazioni turistiche a motore oltre a un’infinità

Venezia, meta italiana del turismo d’urgenza

Venezia, meta italiana del turismo d’urgenza

Tra tutte le classifiche che periodicamente ci raccontano di mete da visitare, questa è forse quella che ci piace meno. Ci avverte infatti di 50 luoghi tra ghiacciai, laghi, foreste, città che i cambiamenti climatici e l’inquinamento rischiano di cancellare o stravolgere entro pochi anni. Così nasce il “turismo dell’urgenza”: cosa vedere, prima che sia

Se ami la bici, ecco come divertirsi e vincere premi

Se ami la bici, ecco come divertirsi e vincere premi

BtrackB è un progetto promosso dall’Unione europea che rende la mobilità ciclabile un gioco, adatto sia per i ragazzi dai nove ai quindici anni che per le loro famiglie. Un modo per premiare chi decide di usare la bicicletta come mezzo di spostamento. Il nome sta per Bike the Track-Track the Bike e significa pedala