Tesla e Panasonic insieme per la produzione di pannelli solari

Le due società collaboreranno nella produzione di moduli fotovoltaici a Buffalo, nello stato di New York.

Tesla e Panasonic hanno sottoscritto una lettera d’intenti nella quale viene indicata la volontà da parte delle due aziende di collaborare nelle produzione di celle e moduli fotovoltaici, a partire dal 2017.

tesla e panasonic
Grazie a questo accordo le aziende potranno un fornire un sistema “chiavi in mano”.

L’accordo dovrebbe essere sottoscritto dopo l’acquisizione di SolarCity, una grande fabbrica per la produzione di moduli, che sorgerà a Buffalo, nello stato di New York. In base a tale accordo, Tesla utilizzerà i pannelli fotovoltaici per la realizzazione di un sistema capace di integrarsi con i sistemi di stoccaggio dell’energia già in produzione del colosso americano guidato da Elon Musk, ovvero PowerWall e PowerPack.

 

In questo modo Tesla dovrebbe essere in grado di fornire un pacchetto completo per la produzione di energia da fonti rinnovabili e il suo stoccaggio sia per clienti residenziali, commerciali e per la rete.

 

tesla e panasonic
La fabbrica Gigafactory in costruzione. Foto via David Calvert/For The Washington Post via Getty Images

Tesla e Panasonic, un accordo che parte da lontano

“Siamo entusiasti di ampliare la nostra partnership con Panasonic, mentre ci muoviamo verso un accordo tra Tesla e SolarCity. Lavorando insieme sul solare, saremo in grado di accelerare la produzione celle solari ad alta efficienza, estremamente affidabili e di moduli al miglior costo”, ha detto JB Straubel, co-fondatore di Tesla.

 

La collaborazione tra le due società non è nuova. Il rapporto infatti è già iniziato con la partecipazione nella produzione di batterie per i veicoli elettrici di Tesla, nella Gigafactory. Le previsioni parlano di una possibile riduzione del costo per kilowattora del pacchetto di oltre il 30 per cento.

 

“Le celle e i moduli Panasonic vantano delle prestazioni nella produzione di energia tra le migliori in tutto il settore, di alta qualità e affidabili”, ha aggiunto Shuuji Okayama, vicepresidente di Panasonic. “Ci aspettiamo che i colloqui porteranno ad una crescita nel rapporto tra Tesla e Panasonic”.

 

Se l’acquisizione di SolarCity andrà a termine, dal 2017 le due società potrebbero già iniziare a produrre i primi sistemi per la produzione di energia solare sia per privati, che per le aziende.

Articoli correlati