Rimedi naturali

Gravidanza: tutto sui rimedi naturali da usare

L’uso di farmaci durante la gravidanza è un argomento complesso e delicato da trattare, perché bisogna prestare attenzione alla protezione del feto

L’uso di farmaci durante la gravidanza è un argomento complesso e delicato da trattare, perché bisogna prestare un’attenzione particolare alla protezione del feto per garantire lo sviluppo sano del bambino. La regola base è quella di evitare l’automedicazione e di ricorrervi solo dopo aver chiesto consiglio a un medico.

Di seguito alcuni consigli di base, standard per tutti. Senza dimenticare poi che ognuno necessita di una cura personale che solo uno specialista nel campo può fornire dopo una visita appropriata.

Fiori di Bach da usare durante la gravidanza

Scleranthus

Scleranthus è il fiore di Bach per quelli che soffrono molto il non saper decidere fra due cose. ©Wikimedia
Scleranthus è il fiore di Bach per quelli che soffrono molto il non saper decidere fra due cose. ©Wikimedia

Scleranthus, il fiore dell’equilibrio, è utile in caso di nausee mattutine durante la gravidanza.

Walnut

Walnut è il fiore di Bach che aiuta a diminunire l'ipersensibilità. @IngImage
Walnut è il fiore di Bach che aiuta a diminunire l’ipersensibilità. @IngImage

Walnut, il fiore della centratura, aiuta ad affrontare e ad accettare in modo positivo il cambiamento che si manifesta nel corpo della donna. Sarà utile anche ai neonati durante la prima settimana dopo la nascita, aiutandoli ad adattarsi alla vita extra-uterina.

Red Chestnut

Red chestnut è il fiore di Bach per quelli che non possono impedirsi di essere ansiosi per gli altri.
Red chestnut è il fiore di Bach per quelli che non possono impedirsi di essere ansiosi per gli altri.

Red Chestunt invece si può usare in caso di apprensione, quando la futura mamma si preoccupa eccessivamente delle condizioni di salute del bambino.

Gli oli essenziali da usare durante la gravidanza

Tra gli oli essenziali, ricordiamo quello di melissa, che aiuta a calmare il vomito e le nausee. Si diluisce in un olio vettore, per esempio quello di  mandorle dolci, prima di usarlo in massaggio o frizione. Gli oli essenziali dalle note morbide e profumate di rosa, lavanda e gelsomino rilassano e rasserenano. Ma ricordiamoci di non superare 3, 4 gocce di essenza da diluire nell’acqua del bagno.

Rimedi fitoterapici da usare durante la gravidanza

La fitoterapia consiglia il magnesio biologico in caso di nausea e come rinforzante del sistema nervoso. In caso di stitichezza si può ricorrere all’aloe vera unita a una dieta ricca di fibre vegetali, mentre in caso di dolori muscolari è ottimo il gel di silicio, oppure creme a base di arnica.

Non dimentichiamo di dedicare del tempo a delle attività fisiche regolari, come il nuoto o le passeggiate che possono prevenire il tipico mal di schiena, i piedi gonfi e la tendenza alle varici

La medicina ayurvedica  durante la gravidanza

Secondo la medicina ayurvedica, la donna incinta ha bisogno di sostanze nutritive specifiche e a tal fine sono stati creati dei rasayana, rimedi naturali a base di piante e minerali, appositamente per il periodo della gravidanza (si trovano nelle erboristerie specializzate in ayurveda).

La cristalloterapia durante la gravidanza

Infine, considerando la cristalloterapia, l’agata, per la sua caratteristica forma a uovo è particolarmente adatta a proteggere la madre e il feto durante la gravidanza. L’agata svolge infatti una funzione simile a quella dell’aura umana, perché protegge l’intero organismo e perché ha un effetto stabilizzante e armonizzante sulla salute. Nell’ antichità si usava appoggiare un’agata sul ventre all’altezza del 2° chakra per circa mezz’ora, immaginando il bambino avvolto nella luce.

Articoli correlati