Cities 4 future, Euromobiliare investe sul futuro

La società di gestione del risparmio del Gruppo Credem ha lanciato un fondo che investe su aziende sostenibili.

La valutazione dei criteri ambientali, sociali e di governance (Esg) è diventata parte integrante per le strategie di investimento, come testimoniato dalla costante crescita della finanza sostenibile. Gli investimenti etici nei principali mercati globali, secondo la Gsia (Global sustainable investment alliance), valgono circa 31mila miliardi di dollari. La conferma di questo trend arriva da Euromobiliare asset management, società di gestione del risparmio del Gruppo Credem, che ha istituito il fondo denominato Euromobiliare Cities 4 future.

Fotografia aerea della Senna e di Parigi
“Selezioniamo le migliori aziende che operano per rendere le città più intelligenti e vivibili – ha affermato Giuseppe Rovani, amministratore delegato e direttore generale di Euromobiliare – nel rispetto di criteri ambientali, sociali e di governance” © Ingimage

Cos’è Cities 4 future

Si tratta di un fondo azionario flessibile che investe su aziende che operano in diverse aree, come infrastrutture, real estate, telecomunicazioni, energia, gestione delle risorse e degli sprechi, sicurezza, trasporti e mobilità, con la caratteristica distintiva di privilegiare realtà che adottano un approccio sostenibile.

Leggi anche

Per migliorare le città di domani

Il fondo mira dunque ad investire capitali in quelle società che stanno dimostrando di avere una visione sostenibile e olistica del futuro delle città, a beneficio delle persone che vi abitano e del loro benessere. “Sotto i nostri occhi, le città si stanno trasformando ad un ritmo senza precedenti nella storia – ha dichiarato Andrea Dolsa, direttore investimenti di Euromobiliare. – Espansione e congestione urbana, inquinamento, sprechi energetici, sicurezza informatica, infrastrutture da rinnovare e politiche abitative da ripensare sono i temi centrali. Abbiamo quindi deciso di creare un prodotto che punti su aziende in grado di costruire valore in modo sostenibile e duraturo”.

Bambina indossa una mascherina antismog a Pechino
L’inquinamento atmosferico rappresenta tra le principali minacce per la salute dei cittadini © Kevin Frayer/Getty Images

Nuove soluzioni per nuove sfide

Le soluzioni per rendere le città più vivibili per le persone e resilienti ai cambiamenti climatici, anche se ancora non adeguatamente adottate, esistono già. Come l’abbandono dei combustibili fossili in favore delle energie rinnovabili e l’incremento della smart mobility. “In questo contesto alcune aziende hanno saputo intercettare la crescente domanda di prodotti e servizi che rispondono alle esigenze, di oggi e di domani, delle persone che abitano nelle città – ha affermato Giuseppe Rovani, amministratore delegato e direttore generale del gruppo. – Per questo motivo Euromobiliare ha creato il fondo Cities 4 Future, un fondo nato per approfittare delle opportunità che queste sfide creano nel presente e nel futuro”.

Impianto fotovoltaico galleggiante a  Yamakura, in Giappone
Il nuovo fondo, ha sottolineato il Gruppo Credem, confermerebbe la grande attenzione che tutto il gruppo rivolge alle tematiche della sostenibilità sia per quanto riguarda gli investimenti, sia per le numerose iniziative di tutela ambientale messe in campo nel corso degli anni © Carl Court/Getty Images

Urbanizzazione consapevole

Oltre metà degli abitanti del pianeta vive oggi nelle città e nel futuro prossimo questa percentuale continuerà a crescere. Saranno infatti più di sei miliardi i “cittadini” nel 2045, secondo l’ultimo World urbanization prospects delle Nazioni Unite. L’obiettivo del fondo azionario Cities 4 Future è quello di trarre vantaggio dalle opportunità e dalle sfide generate dalle trasformazioni che le aree urbane stanno vivendo in tutto il pianeta.

Articoli correlati