Alimentazione bambini

Finalmente le mense bio certificate a scuola: stanziati 44 milioni di euro

Le mense scolastiche avranno sempre più prodotti bio. Il governo stanzia un fondo per ridurre i costi a carico dei genitori. I bambini nelle mense bio mangeranno cibi più sani, più buoni, certificati.

Più mense bio certificate a scuola. Un risultato importante volto a promuovere modelli agroalimentari più sostenibili

Nelle scuole arrivano le mense biologiche certificate: saranno finalmente introdotte grazie a un emendamento alla cosiddetta “manovrina” presentato dal governo, quindi dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina.

L’obiettivo dichiarato è promuovere l’uso di prodotti biologici nei servizi di ristorazione scolastica. A questo scopo è stato creato un fondo da 44 milioni di euro, gestito dal ministero dell’agricoltura, per ridurre i costi a carico degli studenti.

“Per la prima volta avremo davvero mense scolastiche biologiche certificate – afferma il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina – Un risultato importante che si inserisce nella nostra strategia per promuovere modelli agroalimentari più sostenibili e garantire ai nostri figli un’alimentazione più sana anche nelle scuole”.

Italia leader nel settore bio

“Il fondo che abbiamo previsto – sottolinea il ministro – sarà utile proprio a rendere più accessibili i servizi e a proseguire le azioni di educazione alimentare che abbiamo iniziato con Expo Milano 2015. L’Italia è leader del settore biologico in Europa, con più di 60mila operatori e 1,5 milioni di ettari coltivati. Con questo provvedimento dimostriamo ancora una volta di essere all’avanguardia e di rappresentare un laboratorio di buone pratiche da condividere a livello internazionale”.

Oltre 1.200 mense “verdi”, i primati storici e le cifre attuali delle mense bio a scuola

Con questa norma si regolamenta un settore che ha registrato un vero e proprio boom negli ultimi anni. In Italia, infatti, sono censite ufficialmente oltre 1.200 mense che fanno uso di prodotti biologici, per un quantitativo di circa un milione di pasti con cibi bio serviti giornalmente. L’emendamento del governo prevede che le scuole intenzionate ad attivare il servizio di mensa bio debbano inserire le percentuali minime di utilizzo di prodotti biologici, dei requisiti e delle specifiche tecniche fissate dal ministero delle Politiche agricole insieme al ministero dell’Istruzione. C’è un altro splendido primato, ovvero che i primi incentivi alle mense biologiche erano stati previsti addirittura nella Legge Finanziaria n° 489 del 23 dicembre 1999, 18 anni fa.

Articoli correlati