Ford accelera sull’elettrico. Entro il 2030 solo auto a zero emissioni

Ford svela i programmi per i prossimi 10 anni: un miliardo solo per lo stabilimento di Colonia, altri 21 miliardi per dire addio al motore termico.

Anche Ford si unisce alla lista di case automobilistiche che annunciano un passo epocale: il passaggio all’elettrico, integralmente, nel giro di pochi anni. La divisione europea ha svelato i piani per il futuro in un evento ribattezzato, opportunamente, “Ford Horizon”, in cui ha illustrato un cronoprogramma fatto di tappe e investimenti.

Ford Transit elettrico
Il modello E-Transit, veicolo commerciale completamente elettrico © Ford

Sul fronte tempistiche, come confermato anche da Stuart Rowley, presidente di Ford d’Europa, entro la metà del 2026 tutte le vetture commercializzate in Europa avranno almeno una versione plug-in hybrid o full electric, ed entro il 2030 saranno tutte elettriche. I veicoli commerciali seguiranno invece una strada leggermente diversa, le prime versioni elettrificate faranno la loro comparsa già nel 2024 e nel 2030 la stima è di due terzi di vendite elettrificate.

Per portare avanti l’ambizioso programma, Ford ha intenzione – come detto – di investire: 22 i miliardi totali sborsati per la transizione all’elettrico, un miliardo solo per lo stabilimento di Colonia, con una spinta decisa fatta dall’alleanza con Volkswagen, con cui la casa dell’Ovale blu condividerà la piattaforma modulare Meb dedicata alle elettriche, e la joint venture con Otosan per lo sviluppo di prodotti e approvvigionamenti.

La crescita nel settore dei veicoli commerciali sarà inoltre un ecosistema costruito attorno a servizi connessi sviluppati insieme ai clienti, tra cui spicca una novità: la partnership con Google per lo sviluppo della guida autonoma.

Ford Cologne electrification center

Proprio sullo stabilimento di Colonia Ford ha deciso di investire un miliardo di dollari, cifra che servirà a modernizzare l’impianto e ottimizzare il processo produttivo. Quello tedesco è uno dei più grandi centri di produzione in Europa della casa dell’Ovale, e diventerà ufficialmente il “Ford Cologne electrification center” per la produzione di veicoli elettrici, primo impianto di questo tipo del marchio in Europa.

La prima autovettura completamente elettrica costruita in Europa per i clienti europei sarà prodotta proprio a Colonia a partire dal 2023, con la possibilità di un secondo veicolo completamente elettrico costruito nello stesso stabilimento. L’ingresso nel mondo dell’elettrico sarà invece ufficializzato dal lancio della Mustang Mach-E, il primo suv elettrico della Casa dell’Ovale blu, in arrivo a fine 2021.

Ford per l'elettrico
La casa automobilistica punta ad avere solo auto a zero emissioni entro il 2030 © Ford

“Il nostro annuncio di oggi di voler trasformare lo stabilimento di Colonia, sede delle nostre operazioni in Germania da 90 anni, è uno dei più significativi che Ford abbia fatto in oltre una generazione”, ha detto Rowley. “Offriremo una gamma eccezionale di veicoli elettrificati, supportati da servizi ed esperienze digitali incentrati sul consumatore, consentendo ai nostri clienti di venire con noi nel viaggio verso un futuro completamente elettrico”.

“La decisione di rendere il sito di produzione e sviluppo di Colonia il centro della mobilità elettrica per Ford in Europa è un segnale importante per l’intera forza lavoro” ha aggiunto Martin Hennig, presidente del Consiglio aziendale generale della Ford-Werke GmbH. “Offre una prospettiva a lungo termine per i nostri dipendenti e allo stesso tempo li incoraggia a contribuire a plasmare questo futuro elettrico”.

Articoli correlati
Formula E: 2021, dove eravamo rimasti

Formula E, il Campionato del mondo di vetture elettriche torna a sfrecciare per le strade di Roma. Appuntamento il 10 di aprile. Il percorso, il calendario e tutte le novità.