Rimedi naturali

Mangostano, proprietà e benefici del suo prezioso frutto

Usato per migliaia di anni dalle popolazioni asiatiche, il frutto della mangostana  racchiude al suo interno proprietà incredibili trasformate in gradevole succo

La Garcinia mangostana, più comunemente conosciuta con il nome di mangostano, è un albero che può raggiungere i 25 metri e produce un bellissimo frutto tondeggiante dalla buccia di colore viola.

La raccolta dei frutti

Il frutto della pianta viene raccolto da luglio a settembre quando la maturazione è praticamente completa. Questo perché non matura dopo averlo colto e non può essere raccolto da terra perché successivamente alla sua caduta si avviano processi fermentativi che lo rendono inutilizzabile.

Parte interna del frutto di mangostana © ingimage
Parte interna del frutto di mangostano © ingimage

Dalla polpa, succosa e fresca, si ottiene un succo simile per consistenza e colore a quello della pera. Anche il sapore gli si avvicina ma è sicuramente meno dolce.

La parte bianca del frutto, dolce e gradevole, può essere anche consumata a spicchi come un mandarino, mentre la parte più scura nella quale è avvolta, più aspra e meno gradita ma ricchissima in principi attivi, può essere usata nei succhi prodotti con frutti dolci, così da mimetizzarne il gusto.

Nei succhi che troviamo già pronti in commercio, troviamo il frutto del mangostano completo così da avere una ricchezza sia di gusto che di elementi terapeutici.

Proprietà terapeutiche e benefici del mangostano

Molteplici sono le proprietà curative del mangostano ritenute importanti, prima fra tutte la sua azione antinfiammatoria e antiallergica. Si è constatato infatti che il suo estratto è in grado di inibire il rilascio di istamina, uno dei mediatori chimici dell’infiammazione.

Mangostano e pelle

Notevole anche la sua azione antiossidante esplicata attraverso gli xantoni naturali, composti attivi legati alla famiglia dei polifenoli. Ed è la sua capacità di contrastare i radicali liberi che lo rendono adatto al mantenimento di una cute sana, elastica e ben idratata. Il mangostano è consigliato quindi nel periodo estivo, quando la nostra pelle è esposta al sole per lunghi periodi. Si è considerato anche il suo valore antibatterico.

Mangostano e colesterolo

Sembra inoltre che gli xantoni del mangostano proteggano e mantengano in salute l’apparato cardiovascolare. La potente azione antiossidante delle sostanze contenute nel frutto inibiscono l’ossidazione delle Ldl, le lipoproteine comunemente conosciute come colesterolo cattivo.

Il mangostano ha un effetto benefico sul fegato, organo preposto alla metabolizzazione del colesterolo per cui bevendo il succo di questo frutto si avrà un fegato più sano in grado di espletare le sue funzioni in modo corretto.

L'esposizione al sole può danneggiare l'epidermide © ingimage
L’esposizione al sole può danneggiare l’epidermide © ingimage

Mangostano e psoriasi

La psoriasi, le cui cause possono essere molteplici e sovrapposte, è una forma di infiammazione cronica della pelle. Il mangostano, potente antinfiammatorio, può essere di grande aiuto per la regressione di questo fastidioso sintomo. Il succo va assunto per un periodo di almeno 3-6 mesi per avere buoni risultati.

Mangostano, cancro e tumore

Il potenziale antitumorale di questo frutto è molto interessante. Gli xantoni contenuti nel suo pericarpio hanno prodotto notevoli risultati, emersi dai numerosi studi effettuati ed altri ancora in corso. Sembra che questi composti siano in grado di inibire la crescita di alcuni tipi di cellule della leucemia ed in grado di esercitare un’azione citotossica contro le cellule del tumore epatico.

Studi di laboratorio riferiscono buona attività sulle cellule cancerose del tumore al seno e lo xantone alfa-mangostina ha dimostrato la sua efficacia nel ridurre l’attività delle cellule nel tumore della prostata. Stessa efficacia si è potuta rilevare su cellule cancerogene del cancro al colon.

Mangostano e tiroide

Buone notizie anche per chi ha problemi di tiroide. Il frutto del mangostano è un buon regolatore di questa ghiandola tanto importante per il nostro organismo. Questo si traduce in una ottimale produzione ormonale con conseguente miglioramento dell’umore, dell’insonnia, della memoria e di tutto l’apparato ghiandolare.

Mangostano e dieta

Importante l’azione del mangostano nei momenti in cui vogliamo perdere peso o aiutarci a mantenerlo. Ricco in fibre produce un benefico effetto di regolazione intestinale, migliorano il metabolismo e la sua azione disinfiammante sull’intestino rende l’assorbimento dei nutrienti migliore. Favorisce inoltre la sintesi del glicogeno, sostanza in grado di regolare la sensazione di appetito.

Ottima l’azione antiossidante degli xantoni che proteggono il corpo dalla formazione di radicali liberi, buona l’azione sull’energia dell’organismo che potrebbe venire mendo quando si riduce l’apporto calorico.

Mangostano e gravidanza

Uno dei periodi più delicati che una donna può vivere è la gravidanza. È quindi importante affrontarla nel modo migliore possibile, con buona energia e ottimo umore.

Ottima l’azione che può esercitare sull’intestino pigro che alcune donne lamentano durante la gravidanza. Il mangostano oltre a sali minerali e vitamine, contiene i folati. L’acido folico è fondamentale per evitare anomalie del feto e più precisamente malformazioni congenite del tubo neurale, tra cui la spina bifida fra le più frequenti. Altre malformazioni possono verificarsi a carico del tratto urinario, cardiopatie o palatoschisi (labbro leporino).

Inoltre in gravidanza aumenta la richiesta di manganese, utile per la corretta formazione dello scheletro e delle cartilagini del feto, ed il mangostano ne contiene considerevoli quantità.

Mangostano e dolori

Con la sua capacità di agire sulla funzione articolare, il succo di mangostano è consigliato alle persone con articolazioni dolenti e che necessitano di un sostegno anche a livello delle cartilagini.

Mangostano e stress

La sua ricchezza di vitamine e sali minerali quali potassio, magnesio, calcio, rame, fosforo e ferro lo rendono un prodotto ideale per il sostegno generale dell’organismo, quando stress e fatica abbassano i livelli di energia e il sistema immunitario non risponde a dovere.

Succo di mangostana puro © ingimage
Succo di mangostana puro © ingimage

Come consumarlo

Come di mangia questo frutto prezioso? In commercio possiamo trovare il succo da bere puro o diluito, oppure miscelato a frullati, centrifugati o ai meravigliosi succhi prodotti con l’estrattore, e può essere assunto in dosi di due o tre cucchiai al giorno.

Come integratore. Per chi deve viaggiare e non vuole privarsi dei vantaggi di questo splendido frutto, può acquistare le compresse da assumere almeno una volta al dì, magari al pasto principale.

Articoli correlati