Lufthansa. Riduzione dei consumi da record

La compagnia tedesca continua a migliorare la propria efficienza in termini di consumi di carburante, abbattendo il muro dei 4 litri di carburante per passeggero.

I consumi sono come quelli di una berlina diesel o di una cittadina ibrida: 3,91 litri di carburante ogni 100 km, per passeggero. Un record assoluto che il gruppo tedesco ha segnato nel 2013, per la prima volta abbattendo appunto il muro dei 4 litri. Secondo la nota rilasciata dalla compagnia, il risultato: “segna un miglioramento del 3,8% rispetto al 2012. Il gruppo aeronautico ha più che raddoppiato lo standard di efficienza del 1,5% fissato per l’industria aereonautica”.

 

“Questo nuovo record è un chiaro segno che tutti i nostri sforzi per incrementare l’efficienza del consumo di carburante hanno preso piede”, ha dichiarato Christoph Franz, Presidente del consiglio di amministrazione e Amministratore delegato del Gruppo Lufthansa.

 

Risultato che va a sommarsi alla riduzione dei consumi di carburanti in termini assoluti, di circa l’1,3 per cento. Stesso risultato del 2012. Questo nonostante il volume dei passeggeri e dei voli sia sostanzialmente lo stesso. Come riporta la stessa azienda: “Il consumo di carburante del gruppo è diminuito di 114.152 tonnellate rispetto al 2012 e quello di anidride carbonica è calato di oltre 359.587 tonnellate”. Più o meno le stesse emissioni prodotte dagli impianti di riscaldamento a gasolio di circa 50.000 abitazioni.

 

“Ecologicamente ed economicamente abbiamo un grande interesse nell’utilizzare nel modo più efficiente possibile il carburante necessario a trasportare i nostri passeggeri. Questo è uno dei motivi per cui stiamo investendo miliardi ogni anno in aeromobili di ultima generazione”.

 

Per questo la compagnia punta nel progresso tecnologico, dotandosi di aeromobili più efficienti e moderni. Con il programma di rinnovamento della flotta, sta infatti compiendo grandi progressi in questa direzione. Al 31 dicembre 2013, il gruppo presentava un ordine di 261 aeromobili, con consegna prevista entro il 2025 – spesa in conto capitale di € 32 miliardi a prezzi di listino. Un esempio? I nuovi 100 A320 ordinati dal Gruppo Lufthansa sono dotati di motori altamente efficienti e silenziosi, che riducono di circa il 50 per cento l’impatto acustico delle fasi di decollo e atterraggio.

Articoli correlati