Obiettivo Terra 2021, la foto vincitrice celebra la bellezza del Litorale romano

Andrea Benvenuti vince il concorso fotografico Obiettivo Terra 2021 con la foto di due aironi bianchi maggiori scattata nella riserva Litorale romano.

Andrea Benvenuti è il vincitore di Obiettivo Terra 2021, il contest fotografico promosso ogni anno da Fondazione UniVerde e Società geografica italiana, quest’anno con il supporto di Cobat e Bluarancio, e dedicato alla difesa e alla valorizzazione del patrimonio ambientale e delle peculiarità delle aree protette d’Italia.

La foto vincitrice ritrae la danza di due aironi bianchi maggiori sui corsi d’acqua della riserva naturale statale Litorale romano, nel Lazio. Per la prima volta nella storia del concorso, il primo premio Mother Earth Day viene attribuito a una foto scattata in una riserva statale.

I premi di Obiettivo Terra 2021

Il vincitore, oltre al premio di mille euro, la targa e la copertina del volume Obiettivo Terra 2021: l’Italia amata dagli italiani — pubblicazione che verrà dedicata alla dodicesima edizione del concorso —, si è aggiudicato anche la menzione speciale Obiettivo Roma, attribuita per la prima volta alla più bella foto scattata nelle aree protette della Città metropolitana di Roma Capitale, nonché l’onore di veder esposta al pubblico, fino al 2 maggio, la gigantografia della propria foto in Piazza del Campidoglio a Roma.

Insieme allo scatto di Andrea Benvenuti, in Piazza del Campidoglio verrà esposta anche l’immagine vincitrice della menzione speciale Obiettivo Mare, scattata dal fotosub sorrentino Marco Gargiulo e terza classificata, che ritrae un cavalluccio marino immortalato sui fondali della baia di Puolo di Punta Campanella, area marina protetta nella penisola sorrentina.

Obiettivo Terra 2021 vincitori.
Menzione speciale Obiettivo mare. Area marina protetta Punta Campanella © Marco Gargiulo

Al secondo posto, la foto del Parco naturale regionale dell’Aveto, in Liguria, che ritrae una rana temporaria mentre depone le uova in uno specchio d’acqua, scattata da Stefania Urbini, vincitrice  anche della menzione Animali.

Oltre al primo premio, infatti, sono state attribuite undici tra menzioni e menzioni speciali e conferiti ulteriori tre premi extra-concorso. Le dodici foto vincitrici, com’è consuetudine, saranno associate ai mesi del calendario 2022 e saranno riportate nella pubblicazione che verrà dedicata alla dodicesima edizione di Obiettivo Terra.

La cerimonia di premiazione di Obiettivo Terra in diretta phygital

Cerimonia di premiazione del concorso fotografico “Obiettivo Terra” 2021

AREE PROTETTE: UN PATRIMONIO PER RIPARTIRE IN SICUREZZA📸 Cerimonia di premiazione del contest fotografico “Obiettivo Terra” 2021, promosso da @FondazioneUniVerde e Società Geografica Italiana, con Cobat (Main Partner) e Bluarancio (Digital Partner).Patrocinio di Senato, Camera, tutti i Parchi nazionali italiani e numerose istituzioni.🌍 12a edizione in occasione della 51a Giornata Mondiale della Terra.#EarthDay2021#ObiettivoTerra2021#GiornataMondialeTerraFondazione UniVerde

Posted by Fondazione UniVerde on Thursday, April 22, 2021

 

La cerimonia di premiazione del concorso si è svolta lo scorso 22 aprile, in occasione della cinquantunesima Giornata della Terra.

Trasmessa in diretta phygital dal Palazzetto Mattei in Villa Celimontana a Roma, è stata aperta, in presenza, da Virginia Raggi, sindaca di Roma Capitale, che ha dichiarato: “In occasione della Giornata mondiale della Terra, tutti noi dobbiamo ricordare l’importanza di tutelare l’ambiente che ci circonda”, ringraziando la Fondazione UniVerde e la Società geografica italiana per l’impegno nel promuovere un concorso che valorizza, attraverso l’arte della fotografia, le bellezze naturali che l’Italia ha la fortuna di possedere.

Dobbiamo imparare dall’emergenza coronavirus per un vero Green Deal investendo in un rinascimento ecologico con smart cities, mobilità sostenibile, produzione diffusa di energie rinnovabili, smartworking.

Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde

Presenti alla cerimonia anche Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde, che ha sottolineato l’importanza, ora più che in passato, di investire sulle aree naturali per potenziare la loro tutela e la loro capacità di attrattiva per un turismo che, anche in futuro, dovrà continuare a essere sicuro e sostenibile; Claudio Cerreti, presidente della Società geografica italiana, che ha evidenziato come l’alta qualità delle tantissime fotografie proposte dai candidati ribadisca la vasta diffusione degli interessi naturalistici e paesaggistici degli italiani; Barbara Floridia, sottosegretaria al Ministero dell’istruzione; Dalila Nesci, sottosegretaria al Ministero per il sud e la coesione territoriale; Giancarlo Morandi, presidente di Cobat e Giuseppe Peleggi, direttore per l’innovazione tecnologica Coldiretti – Bluarancio.

Leggi anche:

Alla diretta sono intervenuti anche rappresentanti delle istituzioni, delle aree protette italiane, delle associazioni ambientaliste e dei partners del concorso, nonché gli autori delle foto vincitrici e alcuni componenti della giuria di esperti.

La consegna del primo premio Obiettivo Terra 2021 alla presenza della sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi © Obiettivo Terra

I numeri della manifestazione

Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia di Covid-19, i riscontri per quest’ultima edizione del concorso sono stati comunque straordinari. 1.650 le foto candidate e pervenute da tutta Italia, il sessanta per cento in più rispetto alla precedente edizione. In questa edizione del contest, il Parco nazionale più fotografato è il Gran Sasso e Monti della Laga con cinqunatanove foto; il Parco regionale più rappresentato è quello dell’Etna con ventotto foto; l’area marina protetta più fotografata è quella di Punta Campanella con sedici foto e, infine, la riserva più rappresentata negli scatti dei partecipanti è la Riserva naturale isole dello Stagnone di Marsala con ventuno foto.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati