Integratori

Omega-3, la salute vien dal mare

Il nostro organismo è quotidianamente messo alla prova da uno stile di vita frenetico e stressante e da un’alimentazione non sempre corretta. L’olio di pesce, ricco di Omega-3, può risultare un valido aiuto per prevenire molte patologie.

Quali sono gli errori comuni che si commettono quando ci si siede a tavola? Il tema alimentazione è diventato di notevole interesse ed un numero sempre maggiore di persone cerca di saperne di più.

È indubbio che, negli ultimi anni, l’aumentato consumo di grassi saturi nella dieta quotidiana, insieme ad uno stile di vita scorretto, frenetico e stressante, abbia causato un rapido aumento delle malattie croniche che riguardano l’apparato cardiovascolare, le malattie autoimmuni e le forme infiammatorie.

Ormai lo sappiamo, a tavola ci si cura ma se non abbiamo sempre la possibilità di seguire un regime alimentare corretto e bilanciato, la natura ci offre diverse possibilità che sarebbe doveroso cogliere. Inoltre è fondamentale considerare che pur consumando una serie di alimenti come semi di lino, semi di chia, olio di canapa, noci, soia ricchi in acido alfa linolenico (ALA), un omega-3 precursore, l’organismo umano ha scarsa capacità (circa il 7 per cento) di trasformazione del precursore ALA in EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico).

Cibi grassi, Omega-3
Nel corso degli anni è aumentato il consumo di cibi grassi © ingimage

Una delle meraviglie che la natura mette a disposizione è l’olio di pesce che, con il suo importante contenuto in acidi grassi polinsaturi omega-3, offre un’importante fonte di integrazione, fondamentale per la salute ed un buon equilibrio dell’organismo.

L’importanza degli omega-3

Gli acidi grassi polinsaturi omega-3 sono ricchi di acido eicosapentaenoico (EPA) e di acido docosaesaenoico (DHA), acidi grassi polinsaturi definiti “essenziali” perché l’organismo umano non è in grado di sintetizzarli in autonomia, ma che sono di estrema importanza per mantenere l’equilibrio con i grassi polinsaturi omega-6. Sembra infatti che uno squilibrio fra i due gruppi di acidi grassi, causato da uno scarso apporto di omega 3possa indurre l’organismo a rilasciare sostanze che promuovono l’infiammazione, soprattutto nei periodi di forte stress. Inoltre, l’aumento nella dieta di grassi saturi può essere considerata un’ulteriore causa di questo squilibrio.

A cosa servono gli omega-3

È ormai nota la loro azione ipocolesterolemizzante, con una riduzione del colesterolo LDL ed un aumento di HDL e di riduzione dei trigliceridi nel sangue. Per questo motivo i grassi omega-3 rappresentano un valido aiuto nel prevenire i processi aterosclerotici. L’assunzione costante di acidi grassi polinsaturi omega-3 presenti nell’olio di pesce aiuta a prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari e delle complicanze ad esse legate, oltre a prevenire forme fastidiose di aritmie cardiache. L’assunzione di olio di pesce ha effetti benefici sulla pressione sanguigna, con la sua azione leggermente fluidificante del sangue può contribuire a mantenere normali i valori pressori. Sono inoltre fondamentali per la formazione delle membrane cellulari e un corretto sviluppo del cervello. È scientificamente provata l’importanza dell’integrazione di EPA e DHA in gravidanza, sia per la salute della donna ma soprattutto per un corretto sviluppo neuronale del nascituro.

Omega-3, gravidanza
Gli omega-3 sono utili per la donna in gravidanza e benefici per il nascituro © ingimage

Ed è proprio per il ruolo importante che gli omega-3 rivestono nelle funzioni celebrali dell’uomo, che l’integrazione viene utilizzata spesso in ambito neurologico, non solo come coadiuvante alle normali terapie previste per patologie importanti come l’Alzheimer, ma anche, semplicemente, per rallentare l’invecchiamento cognitivo e conservare negli anni la funzione della memoria. Da non sottovalutare la loro azione immunomodulante, fondamentale visto l’aumento dell’incidenza delle patologie autoimmuni. Non dimentichiamo la loro funzione antinfiammatoria, in grado di inibire la produzione dei mediatori dell’infiammazione, come prostaglandine e leucotrieni. L’azione antinfiammatoria non si limita alle articolazioni ma si estende anche dell’apparato intestinale. Gli omega tre sono fondamentali per il sostegno delle membrane cellulari che proteggono l’intestino dai tipici danni che si possono riscontrate in patologie come il Morbo di Crohn e colite ulcerosa.

Gli omega-3 sono elementi fondamentali per il benessere degli occhi, poiché partecipano allo sviluppo dei tessuti oculari, favoriscono l’elasticità capillare degli stessi e possono prevenire i danni dovuti all’iperglicemia cronica.

Omega-3, occhi
Gli omega-3 sono di grande utilità per la tutela dell’apparato oculare © ingimage

Ottimi risultati si hanno, infine, in dermatologia nella cura della psoriasi, con la diminuzione del prurito e un miglioramento generale della cute, e nelle forme di asma.

Omega Silver, l’integratore affidabile

Scegliere l’integratore giusto non è semplice, un prodotto che garantisca la purezza e la qualità della materia prima non è sempre scontato. Natural Point, importante azienda del settore fitoterapico, ha creato Omega Silver, un integratore alimentare di acidi grassi polinsaturi omega-3 che rispetta tutte le caratteristiche necessarie per definirsi un prodotto affidabile.

Omega Silver nato dai laboratori di Natural Point © Natural Point
Omega Silver nato dai laboratori di Natural Point © Natural Point

Omega Silver viene prodotto con pesci di piccola taglia pescati in aree incontaminate, nel pieno rispetto delle specifiche di Friends of the Sea, organismo che garantisce una pesca etica, nel rispetto delle specie protette e la salvaguardia del fondale marino. L’olio estratto viene sottoposto ad un particolare processo che si chiama Qualitysilver® che dà garanzia di stabilità del prodotto rispetto ai processi ossidativi, potenziato dalle capsule Licaps® che assicurano all’olio di pesce un’ulteriore protezione.

Infine in Omega Silver gli omega 3 si trovano nella forma chimica di “trigliceride” che si è dimostrata essere meglio assorbita dal nostro organismo, con un aumento della concentrazione ematica di EPA e DHA superiore del 50% rispetto alla classica forma chimica di “estere etilico”.

Consigli d’uso e dosaggi di Omega Silver

Generalmente le capsule di olio di pesce vengono assunte durante o dopo i pasti, con differenti dosaggi in funzione di ciò su cui vogliamo intervenire. Per la prevenzione dei problemi cardiovascolari e per la maggior parte delle altre indicazioni è sufficiente assumere una capsula al dì; per la prevenzione e il sostegno delle problematiche legate alle funzioni celebrali e alle difficoltà dell’apparato visivo si consiglia l’assunzione di tre capsule al giorno.

Dove si compra

Possiamo acquistare Omega Silver in tutte le migliori erboristerie, nei migliori negozi di alimentazione naturale, nelle farmacie e parafarmacie. Viene proposto in tre confezioni diverse, da 50 capsule a 13 euro, da 100 capsule a 23 euro e da 200 capsule a 38 euro.

 

Informazione redazionale

Articoli correlati
Curcuma, toccasana (anche) per le articolazioni

Con il freddo si riacutizzano dolori e rigidità articolari. Una spezia giallo oro, la curcuma, aiuta a mantenere l’elasticità delle articolazioni e a combattere i disturbi infiammatori. Fondamentale scegliere gli integratori giusti.