I 10 progetti sostenibili vincitori del Sodalitas Challange

Si è conclusa la prima edizione del Sodalitas Challange, premiati i migliori dieci progetti dei giovani imprenditori.

Economia sostenibile e giovani, queste le caratteristiche che contraddistinguono il Sodalitas Challange, il concorso rivolto agli under 35 senza lavoro o con lavoro precario, per sviluppare progetti nel campo della sostenibilità. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Sodalitas in collaborazione con Idea360, Fondazione Italiana Accenture, 37 imprese e 7 partner tecnici, ha visto protagonisti 279 giovani con 179 idee di business presentate.

 

Dei 179 progetti in gara 36 sono arrivati in finale che ha ulteriormente ristretto il campo premiando le migliori dieci idee di business sostenibile. Il bando metteva in palio la possibilità di vedere trasformati i progetti in start up di successo. «Una gamma così articolata di idee innovative e brillanti è lo specchio di una generazione di giovani che può realmente cambiare le cose – ha dichiarato Anna Puccio, segretario generale della Fondazione Italiana Accenture – a questi giovani siamo fieri di dare voce valorizzando in un circolo virtuoso le loro energie creative». Ecco i dieci progetti premiati al Sodalitas Challange.

 

1) Ar-T Box, museo itinerante multisensoriale

Ar-T Box consiste in una struttura cubica installata in uno spazio pubblico all’interno della quale è posta la riproduzione di un’opera d’arte. Lo spettatore potrà fruire dell’opera con diversi sensi, potrà osservarla, ascoltarne una descrizione e poi vederla espandersi su tutte le pareti del cubo.

 

2) Diamoci un taglio!

La sartoria come strumento di emancipazione. L’obiettivo di questo progetto è quello di inserire nel mondo del lavoro le donne vittime di violenza nel territorio siciliano attraverso la realizzazione di una sartoria per la creazione di abbigliamento su misura e di accessori personalizzati, da commercializzare online.

 

3) First Hand, Make Italy With Us

Alla scoperta dei tipici prodotti enogastronomici italiani in maniera interattiva. I turisti saranno coinvolti nella creazione di vini, formaggi e miele e nella raccolta di tartufi e castagne, potranno inoltre esplorare il territorio con guide esperte.

 

4) Happy ways

Il car pooling al servizio di ogni tipo di evento o manifestazione, migliorando così mobilità e impatto ambientale. La procedura è semplice, dopo essersi iscritti al sito si seleziona l’evento desiderato e si inserisce l’indirizzo di partenza, dopo non resta che trovare i compagni di viaggio più adatti in base a profilo e interessi comuni.

 

5) Leevia

È una piattaforma di charity crowdfunding platform rivolta alle aziende responsabili e alle ong impegnate in campagne di raccolta fondi per iniziative sociali. Leevia consente ai manager di sostenere il Terzo Settore vedendo automaticamente convertita la propria donazione in una campagna di marketing a costo zero attraverso la rete.

 

6) Neuron Guard

Questo progetto ha ambiziose applicazioni mediche ed è studiato per pazienti con danni cerebrali acuti. È composto da un sistema integrato di protezione cerebrale che si compone di un collare refrigerante e di un innovativo sistema di somministrazione di un farmaco ad azione neuro-protettiva.

 

7) Progetto UrBEES

UrBEES prevede la dislocazione di alveari in spazi pubblici e privati. Il progetto persegue diversi obiettivi, dalla produzione e vendita di miele a Km0, fino alla realizzazione di studi ambientali per rilevare lo stato di salute dei territori, del quale le api sono un ottimo indicatore.

 

8) PsycART

Questa iniziativa si basa sulla creazione di una rete di centri di formazione e lavoro all’interno dei quali produrre strutture e componenti d’arredo artigianali a partire da materiale di recupero, coinvolgendo i ragazzi e le ragazze ospiti delle comunità socio-educative italiane partecipanti all’iniziativa.

 

9) Periferica

Un progetto dedicato alle periferie, troppe volte abbandonate a sé stesse e degradate. La valorizzazione di questi spazi è affidata all’azione congiunta di università, associazioni e imprese che hanno il compito di convertire i vuoti urbani e architettonici della città in spazi attivi.

 

10) TuttiFrutti

Preservare la biodiversità ortofrutticola e recuperare la varietà antiche e in disuso. Questa la missione di TuttiFrutti che supporterà le aziende agricole che destinano, in parte o totalmente, la propria produzione a queste colture e mettendole in contatto diretto con i possibili acquirenti.

Articoli correlati