Prendersi cura di un animale domestico aiuta i bambini a tenere sotto controllo il diabete

Un nuovo studio statunitense ha dimostrato che i ragazzi controllano meglio la propria salute se l’attività è correlata alla gestione di un animale.

I benefici degli animali domestici sulle persone sono innegabili e numerosi, in particolare sui bambini, i quali sviluppano, ad esempio, un’intelligenza emotiva (IE) superiore alla media.

 

bimba con cane

 

Sembra che la vicinanza di un animale aiuti perfino i ragazzi a tenere sotto controllo le proprie malattie. Il diabete di tipo 1 si manifesta prevalentemente nel periodo dell’infanzia e nell’adolescenza, i ragazzi in questa fascia di età sono tra i pazienti più difficili da trattare. Si ritengono già adulti e in grado di curarsi in autonomia, non sempre però si ricordano di fare le iniezioni di insulina al momento giusto, rischiando complicazioni.

 

Un nuovo studio, condotto dalla dottoressa Olga T. Gupta del University of Texas Southwestern Medical Center, ha però dimostrato che la gestione del diabete da parte dei ragazzi è molto più efficace se combinata con la cura di un animale domestico.

 

Diabetes measure glucose surag level blood test

 

La ricercatrice ha reclutato 29 pazienti di età compresa tra i 10 e i 17 anni, affetti da diabete di tipo 1, per confermare la propria teoria. A sedici ragazzi sono stati dati un acquario, un buono da cinque dollari per acquistare un pesce e le istruzioni per nutrire l’animale due volte al giorno.

 

È stato inoltre chiesto loro di controllare i propri valori di glicemia ogni volta che nutrivano i pesci e, una volta alla settimana, di pulire l’acquario e rivedere i valori settimanali con i loro genitori.

 

Ai restanti tredici bambini invece non è stato dato il pesce (ma gli è stato promesso alla fine dello studio). A tre mesi dall’avvio dell’esperimento, i ricercatori hanno scoperto che i bambini che si sono presi cura dei pesci hanno mostrato una migliore gestione del diabete, certificata da migliori livelli di emoglobina A1C.

 

bambina

 

Lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata Diabetes Educator, ha quindi dimostrato l’effettivo beneficio derivato dalla cura di un animale nella gestione del diabete.

Articoli correlati