Incontro con Yann Tiersen

Incontro con Yann Tiersen

Incontro con Yann Tiersen   Ti chiediamo subito del tuo ultimo album. In “Dust Lane” hai aggiunto delle parole, di solito i tuoi pezzi sono strumentali. È un messaggio in più che vuoi dare? È vero, negli album precedenti c’erano sopratutto dei pezzi strumentali ma ci sono sempre state delle canzoni, o delle parole… Come

Aswad Live

Aswad Live

Open Live alle 22:30 with: Pressure Dub Sound (Torino/Napoli)   dopo il concerto ROOTZ DUB NIGHT with: ROOTIKAL DUB FOUNDATION/ MIRAFLOWERS/KUMINA BEAT   hosted by MADO’ CHE CREW   Gli Aswad si formano nel 1975 a Landbroke Grovenel quartiere di West London. La formazione iniziale è un quintetto, composto dal vocalist e chitarrista Brinsley “Dan”

Ai confini del mondo di Giorgio Fornoni

Ai confini del mondo di Giorgio Fornoni

Giorgio Fornoni è reporter indipendente dal 1975. Scoperto da Milena Gabanelli nel 1999, dal 2000 collabora con la redazione di Report. Negli ultimi trent’anni, viaggiando per le zone più “calde” del mondo ha percorso più volte la distanza che separa la Terra dalla Luna. Con un’idea molto particolare di giornalismo: documentare e testimoniare le guerre

Giovanni Allevi, suoni e parole

Giovanni Allevi, suoni e parole

Parlaci di Alien, la tua nuova opera. Raccontaci del tuo entusiasmo e della tua fatica. Entusiasmo, fatica, concentrazione e… una specie di esaurimento (ride), però sono contento. Perché l’alieno che è dentro di me, e dentro ognuno di noi, trova voce nella dolcezza delle note.   In che senso ti senti “alieno”? Viviamo in una

Il Grinta

Il Grinta

Una ragazzina in cerca di giustizia. Uno sceriffo cattivissimo, detto “Il Grinta”, e un ranger texano. Tutti alla ricerca dello stesso uomo in un viaggio duro e pieno di insidie.

Visto da noi: Joe Cocker

Visto da noi: Joe Cocker

Un Palasharp di Milano non troppo pieno. Un’attesa forse troppo lunga. Ma il bilancio della serata è assolutamente all’insegna del blues. Quello vero. Coloro che hanno dubitato su un rientro on stage dignitoso del grande Joe Cocker, seguendo le voci che lo davano non in buone condizioni fisiche, hanno avuto torto. Sebbene la sua silhouette

Visto da noi: Kings Of Leon

Visto da noi: Kings Of Leon

L’unica e attesa data italiana dei Kings Of Leon è la dimostrazione efficiente di come il gruppo del Tennessee abbia conquistato anche nel nostro paese una solida fan base: un Futurshow Station pieno per oltre tre quarti accoglie il gruppo con travolgente entusiasmo e partecipazione. Poche note del brano di apertura Crawl sono sufficienti a

Selton – Selton

Selton – Selton

Selton è punto di approdo di questo cammino iniziato da lontano, registrato con Tommaso Colliva e Massimo Martellotta dei Calibro 35 e, non meno importante, con Dente intento a scartabellare i testi nella trasposizione dal portoghese all’italiano. Camaleontici e vitali, scansano le scontate influenze tropicaliste per dar vita in un disco a tinte vivaci e

L’Orchestra di Piazza Vittorio – Il Flauto Magico

L’Orchestra di Piazza Vittorio – Il Flauto Magico

Il flauto magico di Mozart viene rivisitato dalla multietnicità dell’Orchestra di Piazza Vittorio. L’opera del compositore austriaco è messa in discussione dai nostri sotto ogni aspetto: in primis negli arrangiamenti, che qui perdono i connotati della musica colta e acquistano sapori world e pop, ma anche nei contenuti, che attenuano valori simbolici e si caricano di