Brasile e Wwf insieme per proteggere 60 milioni di ettari di Amazzonia

60 milioni di ettari di Amazzonia protetta in 25 anni, è il nuovo obiettivo che si sono dati il governo brasiliano e il Wwf.

Il governo brasiliano e il Wwf hanno siglato un accordo per incrementare la superficie di Amazzonia protetta da 53 a 60 milioni di ettari. Un’area superiore del 20 per cento al territorio della Spagna. La partnership ha il sostegno economico anche di altre realtà e prevede lo stanziamento in favore del programma Amazon region protected areas (Arpa) di 215 milioni di dollari (circa 157 milioni di euro) per i prossimi 25 anni.

 

tumu2

 

Arpa è un programma partito nel 2003 per coordinare e gestire progetti di conservazione della foresta amazzonica su larga scala che coinvolge tutte le parti interessate, dalla società civile alle comunità locali, dalle agenzie governative alle associazioni.

 

Negli anni Arpa ha già raggiunto diversi risultati come la creazione del più grande parco brasiliano, quello di Tumucumaque, nonché l’area di foresta tropicale protetta più grande del mondo con 38mila chilometri quadrati di superficie protetta, che diventano 59mila chilometri quadrati se si aggiunge il parco confinante nella Guayana francese.

Articoli correlati