Leonardo DiCaprio dona 5 milioni di dollari per salvare l’Amazzonia in fiamme

La nuova organizzazione ambientalista di Leonardo DiCaprio ha stanziato circa 4,5 milioni di euro da destinare alle associazioni che da settimane lottano per spegnere gli incendi che stanno devastando la foresta amazzonica.

Molti ritengono che avrebbe meritato l’Oscar come miglior attore molto prima del 2016, quando l’ha ottenuto per la sua interpretazione in Revenant – Redivivo. Di certo Leonardo DiCaprio, attore, produttore cinematografico ed attivista californiano, lo meriterebbe per il suo impegno nella salvaguardia della Terra: dal 1998 la sua fondazione ha sovvenzionato progetti ambientali dislocati sui sette continenti per oltre 100 milioni di dollari. Ora che la DiCaprio foundation è divenuta parte della Earth alliance, un’organizzazione più ampia che il divo di Hollywood ha creato insieme agli amici filantropi Laurene Powell Jobs e Brian Sheth per combattere la crisi climatica e la perdita di biodiversità, sono stati stanziati 5 milioni di dollari (circa 4,5 milioni di euro) per la tutela dell’Amazzonia.

Leggi anche:

Perché l’Amazzonia sta bruciando

Il denaro sarà distribuito a cinque associazioni locali che stanno “combattendo i roghi, proteggendo le terre indigene, fornendo assistenza alle comunità colpite”. La foresta amazzonica, infatti, sta bruciando: dall’inizio dell’anno in Brasile sono scoppiati oltre 72mila incendi, ma l’elenco si allunga quotidianamente. Ardono anche Paraguay e Bolivia, causando l’emissione di tonnellate di anidride carbonica nell’atmosfera. Le fiamme vengono appiccate per deforestare ampie superfici di terreno da impiegare nell’agricoltura e nell’allevamento, mentre il clima che caratterizza la stagione secca ne favorisce la diffusione.

Leggi anche:

Incendio che arde nella foresta pluviale amazzonica DiCaprio
Immagine aerea che mostra un incendio scoppiato nella regione di Candeias do Jamari, in Brasile © Victor Moriyama/Getty Images

L’impegno di Leonardo DiCaprio per il nostro pianeta

“Vanno a fuoco i polmoni della Terra”, ha scritto la Rainforest alliance in un post su Instagram che DiCaprio ha condiviso. L’Amazzonia produce poco meno del 10 per cento dell’ossigeno presente nell’atmosfera (la maggior parte proviene dalle alghe, come ha spiegato a Repubblica il ricercatore Giorgio Vacchiano); inoltre ospita “un milione di indigeni, tre milioni di specie animali” e 60mila varietà di piante. È uno degli ecosistemi più preziosi che abbiamo, per questo l’ambientalista non ammette l’idea che potremmo perderlo per sempre. Basti pensare che, come tante stelle di Hollywood, ha comprato un’isola: con la differenza che l’ha fatto per salvarne le mangrovie.

Articoli correlati
Economia circolare, l’Europa accelera

La Commissione europea ha annunciato l’adozione di una strategia per ridurre rifiuti e uso di materie prime grazie all’economia circolare. Tra gli obiettivi: imballi più semplici, fatti con un solo materiale, e riutilizzabili