Casa ecologica

Pulizie di primavera naturali: aceto, bicarbonato, oli essenziali

In cucina e in bagno in media almeno 30 prodotti commerciali per pulizia. Migliaia di molecole sintetiche. E velenose. Ma ci viene in soccorso una piccola bibbia delle pulizie in casa. L’ha scritta Karyn Siegel-Maier, un’opera ricchissima di consigli, ricette, soluzioni pratiche ed efficaci, con tutta la forza pulente della natura e degli oli essenziali.

Forza e dolcezza, insieme. Così la natura ci consiglia di pulire casa.

Forza, perché ci dice che una delle sostanze più sgrassanti in assoluto è l’olio essenziale d’agrume. Cioè, tre gocce d’olio d’arancio su una spugnetta umida, e via. L’estratto di semi d’agrume è un portentoso antimicrobico.

Dolcezza, perché poi rimane in casa per due giorni un soave profumo da aromaterapia! Per questo utilizzare un prodotto naturale a base di erbe tramuta i lavori di casa quasi in una delizia. E, facendo pure due conti,preparare in casa i detergenti non è dispendioso, tutt’altro. Qualche minuto per riempire uno spruzzatore di acqua e aceto, poche goccie d’olio essenziale e voilà, ecco un detergente per vetri ed elettrodomestici, e una corsia in meno da percorrere al supermercato.

In cucina e in bagno abbiamo in media almeno 30 prodotti commerciali per pulizia. Migliaia di molecole sintetiche. E velenose. Ma ci viene in soccorso questa piccola guida per pulire in casa. Ecco cosa occorre.

Oli essenziali

Flaconcini da 15 ml che si trovano in ogni erboristeria, farmacia, negozio bio. Ma attenzione, devono essere naturali, non artificiali.

Erbe

Si possono coltivare e far seccare in casa, oppure prendere già pronte.

Sapone

Basta detergenti distillati dal petrolio: solo sapone di Marsiglia, fatto di olio di cocco e olio d’oliva.

Aceto

Si sa, un perfetto anticalcare. Meglio usare quello bianco però, e, dato che costa poco di più, quello bio che si trova ovunque

Alcol

Alimentare, non certo quello denaturato.

Bicarbonato

Ottimo sia per le proprietà naturalmente sbiancanti, sia meccaniche, per la lieve abrasività. Attenzione a non mischiarlo mai all’aceto però, specialmente in lavatrice, altrimenti fa moltissima schiuma e la blocca.

E per chi vuol andare un po’ oltre, servono ingredienti un po’ più peculiari quali cremor tartaro, cerca carnauba, borace. Dai saponi liquidi al “vim” alle spezie, ecco alcune ricette. La loro efficacia sarà sorprendente.

Cucina: sapone per i piatti

 

Sapone di Marsiglia; 20 gocce di olio essenziale limone, 6 di lavanda, 5 di bergamotto.

Forno: pasta sgrassaforno

1/2 tazza di sale; 1/4 tazza di soda (o borace); 500 gr di bicarbonato. Fare la pasta con un po’ d’acqua, riscaldare il forno e spegnerlo, poi applicare la pasta e lasciar agire per qualche minuto, poi spruzzare con 3/4 tazza di aceto; 10 gocce di olio essenziale di timo, 10 di limone.

Lavello: polvere detergente alle spezie

1 tazza di bicarbonato di sodio; 3 cucchiaini di cannella macinata; 3 gocce di olio essenziale di legno di cedro. Spargere, strofinare con spugna e sciacquare, Contro le incrostazioni alla base del rubinetto, olio essenziale d’arancio direttamente sullo sporco.

Elettrodomestici bianchi: detergente universale

Gli elettrodomestici non si dovrebbero lavare con prodotti aggressivi. Da provare quindi questo: 1 cucchiaino di sapone di Marsiglia liquido; 1/8 tazza d’aceto di vino bianco; 1/4 tazzza di succo di limone; 2 tazze d’acqua; 6 gocce d’estratto di semi di pompelmo; 4 gocce olio di limone; 1 cucchiaino borace.

Disinfettante per il bagno

2 tazze d’acqua calda; 10 gocce olio essenziale di timo; 1/4 tazza borace.

WC: detergente battericida

Gran parte dei germi non s’annida nella tazza, sempre relativamente pulita, ma dietro e sotto il sedile. Ecco come snidarli. 2 tazze d’acqua. 1/4 sapone di Marsiglia liquido; 1 cucchiaino olio essenziale di tea tree (melaleuca); 10 gocce olio di eucalipto o di menta.

Camicie: pretrattare le macchie

Sulla riga sui colletti, prima di lavare: 1/4 tazza d’aceto; 4 gocce d’olio essenziale di limone; 1 cucchiaio bicarbonato.

Ammorbidente

Gli ammorbidenti in commercio sono concentrati di sostanze tossiche inquinanti. E costosi. È l’aceto, il miglior ammorbidente in assoluto! Prendete 4 litri d’aceto bianco e aggiungete 10 gocce di olio essenziale di: lavanda, oppure di menta; oppure di limone; oppure di ylang-ylang; oppure… fantasia!

Ma c’è anche la cera per parquet fatta con olio di lino; succo di limone, cera d’api e cera carnauba (con le immancabili 6 gocce d’olio essenziale di rosmarino e d’arancio). C’è il modo per pulire naturalmente rame, ottone e cromature (acqua gassata e strofinare poi con stagnola dalla parte lucida).

Ci sono perfino rimedi naturali per la nostra auto! Per esempio, ottimo detergente per fari è 1/4 tazza di bicarbonato, sapone liquido e olio essenziale di pino; rigenerante per cruscotto con sapone e olio essenziale di legno di cedro; Sui morsetti della batteria, niente grasso chimico, ma vaselina e olio d’oliva. Il succo di limone rinforzato col suo olio essenziale rimuove il catrame.

Non esistono detersivi chimici così allettanti.

Articoli correlati
Il mondo è a corto di sabbia

La sabbia è una risorsa rinnovabile, ma noi non le diamo il tempo. Di questo passo, esauriremo le riserve di sabbia per colpa della nostra fame di cemento.