Quanto è libero il mondo secondo Freedom House. L’Italia un po’ di più

Quanto è libero il mondo secondo Freedom House. L’Italia un po’ di più

Il mondo è stato un po’ meno libero nell’ultimo anno, anche se il trend di lungo periodo rimane positivo. L’organizzazione internazionale indipendente Freedom House, impegnata fin dalle metà degli Settanta nel monitoraggio del grado di libertà nel mondo, ha pubblicato per l’ottavo anno consecutivo il rapporto Freedom in the World.   In totale sono 54

Il califfato è stato proclamato davvero, tra Siria e Iraq

Il califfato è stato proclamato davvero, tra Siria e Iraq

L’avanzata dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil) sembra non conoscere confini. Il 29 giugno un portavoce del gruppo ha annunciato l’instaurazione di un califfato grande quanto l’Ungheria rinominato Stato Islamico. Il califfato si estenderebbe dai territori finora conquistati in Siria e in Iraq, dalla Aleppo a Mosul. Il suo califfo, che in arabo

Ci sono ancora diamanti insanguinati, vengono dal Centrafrica

Ci sono ancora diamanti insanguinati, vengono dal Centrafrica

Sta proseguendo il commercio  di diamanti dalla Repubblica Centrafricana nonostante il fatto che questo Paese, nel maggio 2013, sia stato sospeso dal Kimberley Process, il sistema di certificazione internazionale. A denunciarlo è il Consiglio Mondiale del Diamante (Cmd), che lancia anche un avvertimento per ricordare che chi non rispetta il divieto “sarà oggetto di sanzioni”. Il Kpcs

Non facciamo diventare il Sud Sudan un nuovo Ruanda

Non facciamo diventare il Sud Sudan un nuovo Ruanda

Leggendo il rapporto di Amnesty International pubblicato l’8 maggio sulla situazione in Sud Sudan si ha una brutta sensazione, come di déjà vu. Sembra di rileggere i primi articoli e i primi rapporti che raccontavano del genocidio che si è verificato in Ruanda tra hutu e tutsi nel 1994.   Nel paese più giovane del

La Palestina verso un governo unico

La Palestina verso un governo unico

Fatah e Hamas, le due organizzazioni politiche che controllano la Palestina, hanno raggiunto un accordo storico per formare un governo unico in grado di amministrare tutte le regioni, dalla Cisgiordania alla Striscia di Gaza, e più di 4 milioni di persone, con capitale Gerusalemme.   Elezioni entro sei mesi L’accordo è stato raggiunto mercoledì 23

Elezioni in India, la democrazia all’ennesima potenza

Elezioni in India, la democrazia all’ennesima potenza

Le elezioni più grandi dall’Antica Grecia, dalla nascita della democrazia, a oggi. Sono quelle cominciate lunedì 7 aprile in India – secondo paese al mondo per popolazione dopo la Cina – per eleggere i nuovi rappresentanti della camera bassa del parlamento, il Lokhsaba, che poi saranno chiamati a scegliere il nuovo governo. 814 milioni di

Elezioni in Afghanistan, chi è Karzai e cosa lascia

Elezioni in Afghanistan, chi è Karzai e cosa lascia

L’Afghanistan è sempre lì. Con la sua collocazione geografica, i suoi paesaggi ostili, le sue terre contese da sovietici, talebani, americani, adesso è alle prese con le elezioni presidenziali.   Le operazioni di voto per il primo turno sono cominciate oggi alle 7 (le 4:30 italiane). Gli appelli pubblici ad andare a votare, le impressionanti

Norrie non è uomo né donna, per la Corte suprema australiana è neutro

Norrie non è uomo né donna, per la Corte suprema australiana è neutro

Una persona che vive in Australia può scegliere se definirsi uomo, donna e adesso può anche decidere di registrarsi all’anagrafe col genere “neutro”. Lo ha stabilito la Corte suprema australiana mercoledì 2 aprile accogliendo in via definitiva la richiesta di Norrie, attivista nato uomo e che nel 1989 ha deciso di sottoporsi a un intervento

Rob Hopkins, iniziative locali per cominciare a cambiare

Rob Hopkins, iniziative locali per cominciare a cambiare

Un incontro per capire cosa sono le città di transizione (Transition town) e cosa si intende per resilienza applicata alle comunità locali si è svolto giovedì 13 marzo presso il centro congressi della Fondazione Cariplo, a Milano. Protagonista della “lezione” è stato Rob Hopkins, ex insegnante di permacultura e fondatore, nel 2006, del movimento Transition