Rimedi naturali

Influenza: 8 rimedi naturali per prevenirla e per curarla

La natura ci fornisce numerosi rimedi naturali per prevenire e curare l’influenza. Arance, vin brulé e spezie ci aiutano a combattere i mali di stagione.

Rimedi naturali per curare l’influenza

Vitamina C

Si trova nel prezzemolo, nel cerfoglio, nel dragoncello, nella cipolla, nel limone, nel ribes nero, nelle castagne, nei frutti di rosa canina e nel polline…

arancie-rimedi-influenza
Le arance sono un’ottima fonte di vitamina C. (© IngImage)

Ma la “migliore” è nelle arance, nei mirtilli, nelle more, nei kiwi, nella rucola, nel crescione del cavolo cappuccio e del cavolo nero, e cioè negli alimenti che contengono anche i bioflavonoidi, sostanze antiossidanti e vasoprotettive, che ne potenziano l’efficacia.

Per fare il pieno di vitamina C è sufficiente un’insalata di cavolo cappuccio durante il pasto e 3-4 frutti durante l’arco della giornata, oppure 100 grammi di ribes nero fresco: apportano una dose di gran lunga superiore a quella minima consigliata di 60 mg al giorno. Occorre ricordare che la vitamina C è molto sensibile alla luce e al calore, pertanto gli alimenti che la contengono vanno consumati freschi e preparati con cotture veloci.

Cipolla

cipolla-rimedio-naturale-influenza
La cipolla stimola l’apparato digerente, risolve problemi di ritenzione idrica e migliora la circolazione sanguigna ed aiuta a curare l’influenza.

Stimola l’apparato digerente, risolve problemi di ritenzione idrica e migliora la circolazione sanguigna. Non è solo un potente antibiotico naturale, ma anche dispensatrice di vitamine, sali minerali e altri oligoelementi: vit. A, B1, B2, C, E, calcio, magnesio, manganese, fosforo e ferro. Il succo è un valido espettorante e mucolitico, ottimo per lenire la tosse, ridurre la raucedine e guarire le bronchiti. La cipolla esercita anche un’azione preventiva nei confronti dei malanni di stagione.

Vin brulé per curare l’influenza

Popolare alimento-medicina dalle origini antiche, è buono per tutti e ottimo per i “raffreddati”. Il vin brulé nasce nel silenzio dei conventi, dove la pratica di mescolare vino, spezie ed erbe aromatiche creava veri e propri farmaci naturali.

vin-brulè-inflenza
Il vin brulé è un ottimo rimedio per curare l’influenza.

È un ottimo “antifreddo”, grazie a polifenoli e alcol che procurano una benefica vasodilatazione. E’ efficace nel combattere malattie da raffreddamento e virosi polmonari: l’azione antivirale si deve ai tannini del vino, antagonisti naturali delle proteine dei virus. Ma la fama di elisir deriva anche dagli ingredienti del vin brulé: la cannella, che combatte gli stati influenzali; i chiodi di garofano, potenti antibatterici; le scorze di limone, antisettiche e balsamiche, utili nelle infezioni respiratorie dovute a influenze e bronchiti.

Spezie

spezie-rimedi-naturali-infl
Molte spezie sono degli efficaci rimedi per l’influenza.

Un ultimo consiglio, se questi suggerimenti vi arrivano “troppo tardi”… ricordate che tutte le spezie piccanti aiutano a rendere meno fastidioso il decorso del raffreddore. Peperoncino, pepe, zenzero o senape, in modica quantità, aiutano a liberare il naso.

Rimedi naturali per prevenire l’influenza

Echinacea

echinacea-rimedi-naturali-i
L’Echinacea aumenta la resistenza dell’organismo alle infezioni ed esercita un’attività immunostimolante e antivirale.

È una pianta originaria dell’America del nord, diventata famosa grazie alle ricerche e ai viaggi del dottor Alfred Vogel, erborista svizzero che nel secolo scorso la introdusse in Europa, dove adesso cresce abbondantemente e viene coltivata in modo biologico.  Questa pianta possiede inoltre proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Se ne consiglia l’utilizzo per via orale nella stagione che precede le influenze, a scopo preventivo, e per rinforzare il sistema immunitario durante la malattia.

Pau d’arco o Lapacho

lapacho-rimedi-nautarali
La corteccia del lapacho è un ottimo rimedio naturale per l’influenza ed per altri malanni stagionali. (© IngImage)

E’ uno dei rimedi della foresta vergine più conosciuti, in Brasile si chiama “albero divino”. Le proprietà terapeutiche del Lapacho erano già note centinaia d’anni fa alle popolazioni indigene del Sudamerica e ancora adesso è molto popolare come una pianta dai molti usi dalle molte proprietà. La sua popolarità in occidente fa seguito a incoraggianti notizie sull’uso del Lapacho per curare malati di cancro e leucemia. Molte proprietà sono dimostrate scientificamente, le più importanti sono: antitumorale, antivirale, antimicrobica, antinfiammatoria, antiparassitaria, antifungica.

I medici e i naturopati che hanno studiato e sperimentato a lungo il Pau d’Arco, già usata senza problemi dagli Inca, concordano nell’affermare che può essere consumato in modo sicuro da uomini, donne e bambini. Si utilizza in decotto due volte al giorno per prevenire le malattie virali.

Fungo shitake

shitake-fungo-influenza
Il fungo shitake è un ottimo rimedio per prevenire le infezioni virali. (© IngImage)

Fungo proveniente dall’Asia, è studiato da tempo nelle università di tutto il mondo. Presente e commercializzato come complemento alimentare anche in Europa, si è dimostrato efficace nella stimolazione del sistema immunitario, in particolare contro i virus, e nel trattamento di alcuni tumori. Si possono preparare delle zuppe prelibate!

Camu camu

camu-camu-influenza-rimedi
Il camu camu è un ottimo rimedio naturale per l’influenza. (© IngImage)

È uno straordinario dono della natura che prospera nella foresta amazzonica: la fonte più ricca di vitamina C finora conosciuta. Contiene 30 volte più vitamina C dell’arancia e il doppio dell’acerola. Ed è noto quanto questa vitamina sia importante per aumentare le difese immunitarie.

A cura di Sonia Tarantola e Paola Magni
Articoli correlati