La concentrazione del Limone

Vaso protettore, lavora anche sul fegato e sul tratto gastrointestinale. È rinfrescante, stimola la concentrazione, purifica, e…

Fornisce aiuto nella concentrazione, ed in generale nelle
attività intellettuali. Ed è proprio per questo che,
già anticamente, il limone era associato a Mercurio,
divinità legata alla sfera della comunicazione e
dell’intelletto.

Considerato sacro dagli Arabi, che lo importano in Italia nel X
secolo, il limone è sempre stato utilizzato per le sue
caratteristiche polivalenti.
Oltre ad essere uno stimolante cerebrale, infatti, aiuta a
purificare il sangue, disintossicandolo dalle tossine (il suo uso
è perciò consigliato durante gli stati
influenzali).

Proprietà: antibatterico, antivirale,
vasoprotettore, lavora anche sul fegato e sul tratto
gastrointestinale. È rinfrescante, stimolante mentale,
purificante, rivitalizzante.

Per cosa si usa: Acne, anemia, calli,
foruncoli, geloni, porri, punture di insetti, herpes, tagli, ulcere
boccali (un paio di gocce sulla parte interessata, da mescolare ad
una crema base. La diluizione è circa 5-10%).
Asma, bronchite, catarro, infiammazioni alla gola, problemi
respiratori. Febbre, influenza, malattie infettive, raffreddore
(come essenza da vaporizzare nelle stanze di casa tramite un
diffusore).

Controindicazioni: è fototossico e potrebbe
provocare irritazioni cutanee localizzate. È bene dunque non
applicarlo sulla pelle prima di esporsi al sole.
È inoltre sconsigliabile usarlo in gravidanza e sui bambini
molto piccoli.

 

Articoli correlati