Che cos’è l’Unea

Che cos’è l’Unea

Si chiama Unea, United Nations environment assembly. È l’Assemblea delle Nazioni Unite per l’ambiente creata dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) dopo che alla Conferenza sullo sviluppo sostenibile (Rio+20) che si è tenuta a Rio de Janeiro, in Brasile, nel 2012, è emersa la necessità di creare un consiglio e un’agenda programmatica globale. A

Facciamo acqua da tutte le parti

Facciamo acqua da tutte le parti

Quando si parla di efficienza, di certo non si pensa alla rete idrica italiana. Secondo l’ultimo Censimento delle acque per uso civile dell’Istat, che si riferisce a dati del 2012, per ogni 100 litri immessi negli acquedotti italiani, 37,4 non raggiungono i nostri rubinetti, perdendosi nel tragitto.   Dal rapporto emerge una situazione di molto

Le foto di ambiente e società più belle dell’anno

Le foto di ambiente e società più belle dell’anno

Mohammad Fahim Ahamed Riyad è il fotografo dell’anno secondo la giuria del Chartered institution of water and environmental management (Ciwem) grazie alla foto In search of life, alla ricerca della vita. L’immagine, scelta tra diecimila proposte, mostra un pompiere nel tentativo di trovare dei superstiti in seguito a un incendio che ha colpito una baraccopoli

Land grabbing: quanto valgono le terre sottratte

Land grabbing: quanto valgono le terre sottratte

Se le terre sottratte ai Paesi in via di sviluppo dalle multinazionali con la pratica del land grabbing fossero coltivate con le tecnologie più moderne, si potrebbe porre fine o quasi al problema della malnutrizione nel mondo. È questa la tesi di uno studio congiunto del Politecnico di Milano e dell’Università della Virginia, coordinato rispettivamente

L’Indonesia batte il Brasile. La sfida è tra chi deforesta di più

L’Indonesia batte il Brasile. La sfida è tra chi deforesta di più

Tra piantagioni di palma da olio, espansione delle città e taglio illegale, l’Indonesia ha superato per la prima volta il Brasile per deforestazione e perdita di habitat. Un primato di cui vergognarsi e che inquieta, soprattutto se si considera che il governo di Giacarta nel 2011 ha prorogato la moratoria contro la deforestazione nel paese,