Cosmesi naturale

Pelle sensibile al freddo, cause e rimedi naturali

In inverno, vento e freddo mettono a dura prova le pelli pi

Viene definito un tipo di pelle sensibile quello che più facilmente di altri tende a irritarsi e ad arrossarsi al contatto con detersivi, profumi e cosmetici. Ha spesso carattere ereditario e può essere associato a tendenze allergiche. In entrambi i casi, la pelle sensibile al freddo e al caldo viene peggiorata da condizioni atmosferiche estreme quali vento oppure sole forte, aggravando la situazione e rendendo necessario correre ai ripari.

pelle sensibile freddo neve
La pelle sensibile soffre particolarmente in casi di eccessivo freddo o caldo © Ben White/Unsplash

Cause della pelle sensibile

La couperose è una tipologia di acne caratterizzata dalla dilatazione di piccoli vasi sanguigni sulle gote e sul dorso del naso. Colpisce in prevalenza le persone con pelle sensibile e chiarae inizia a comparire attorno ai 30 anni.

Le cause della pelle sensibile potrebbero essere legate ad agenti esterni: è opportuno ridurre al minimo il consumo di , caffèalcool, e prestare attenzione agli additivi chimici contenuti nei cibi con cui la pelle molto sensibile potrebbe reagire negativamente. Se possibile, meglio evitare l’esposizione al sole forte, al vento e al freddo. Da evitare anche detergenti e profumi a base di alcool e lanolina, che favoriscono le irritazioni.

Nei prodotti per la casa sostanze chimiche schiumogene come Sles e Sls, o le profumazioni artificiali ottenute dai petrolati, per esempio, sono particolarmente deleterie per chi ha la pelle sensibile o secca. Quelli ecologici e più indicati per l’epidermide utilizzano esclusivamente principi attivi vegetali, estratti per esempio da noce di cocco, grano, barbabietole, agrumi, acido lattico vegetale, gomma naturale, oli essenziali.

pelle sensibile neve
Esistono diversi rimedi naturali per alleviare i fastidi legati alla pelle sensibile al freddo © Teddy Kelley/Unsplash

Rimedi per una pelle sensibile

Oli e oli essenziali

I rimedi per la pelle sensibile, anche al freddo, e la couperose sono diversi. È ottimo l’olio essenziale di rosa per il suo effetto astringente. Lo si può usare miscelandone due-tre gocce con altrettante gocce di olio essenziale di lavanda e neroli in cinque cucchiaini di acqua distillata di amamelide (che agisce contro arrossamenti e irritazioni) e 75 millilitri di acqua di fiori d’arancio da applicare poi sulle guance due volte al giorno. L’olio essenziale di mimosa, invece, è indicato nella lampada per gli aromi, come profumo personale e per bagni aromatici per la cura della pelle molto sensibile.

Per un trattamento antifreddo per la pelle del viso si può preparare un composto con due cucchiai di olio di sesamo a cui si aggiungono un cucchiaio di olio di cocco, cinque cucchiaini di olio macerato di calendula e cinque gocce di olio essenziale di camomilla. Questo mix, oltre a essere molto nutriente, è calmante grazie alle proprietà dell’essenza di camomilla che lavora anche sulla psiche, sciogliendo le tensioni. Inoltre, l’olio di cocco è ideale come crema per la pelle sensibile o secca in quanto agisce contro la disidratazione e gli arrossamenti causati dal freddo o dall’esposizione al sole. Può essere usato al naturale: se troppo denso, va scaldato per qualche istante tra le mani e poi disteso in modo circolare sulla pelle.

Tra i prodotti per pelle secca e sensibile troviamo anche l’olio di macadamia, un ingrediente prezioso per mantenere elastica, idratata e morbida l’epidermide. Per le pelli sensibili secche bastano poche gocce di olio di macadamia da applicare con delicati movimenti circolari. Utile anche l’olio ottenuto dalla spremitura a freddo dei frutti del nocciolo, in quanto ricco di antiossidanti, di selenio (importante per prevenire l’invecchiamento cellulare) e di vitamine del gruppo B. Altrettanto indicato è l’olio di jojoba; il suo alto contenuto di vitamina E lo rende nutritivo e protettivo per le pelli sensibili. Questi oli naturali sarebbe meglio utilizzarli alla sera, prima di coricarsi, per far sì che agiscano nelle ore notturne mentre la pelle è a riposo.

miele pelle
Il miele è un rimedio naturale per la pelle sensibile o secca che possiamo trovare in cucina © Sonja Langford/Unsplash

Prodotti per la pelle sensibile, anche in cucina

Altri ingredienti che possono aiutare a rafforzare e rendere più bella la pelle, soprattutto quando è sensibile agli agenti esterni come il freddo, li possiamo trovare in cucina. Uno di questi è il miele grazie alle sue le proprietà nutrienti, idratanti, lenitive e purificanti. Per uno scrub viso per pelli sensibili è indicato anche frullare un pugno di mandorle fino a ottenere una polvere fine e poi aggiungere miele di acacia (o comunque un tipo di miele piuttosto liquido) fino a raggiungere una consistenza pastosa e amalgamare bene. Applicare lo scrub sul viso una volta ogni quindici giorni.

Argilla

L’argilla bianca o caolino è adatta anche alle epidermidi sensibili. Svolge un’azione prevalentemente antisettica, battericida e purificante, agisce come esfoliante e purifica in profondità, senza privare la pelle della sua naturale riserva di oli.

Articoli correlati
Ciglia più forti e belle con metodi naturali

Le vogliamo folte, lunghe e ben incurvate. Tant’è che spesso anche i mascara più tecnologici non riescono a soddisfarci totalmente. Possiamo però rinforzare le nostre ciglia e aiutarle a crescere meglio: vediamo insieme come

Depilazione: metodi naturali ed efficaci

I peli superflui, per le donne, sono un problema più grande rispetto alla cellulite. Eppure i modi per liberarsene sono molti. Pochi però sanno che ci sono anche metodi naturali, che in più funzionano molto bene: ecco i più efficaci