Dieta mediterranea

Come rafforzare il sistema immunitario a tavola, spiegato dall’esperta

La dottoressa Stefania Piloni ci spiega quali alimenti non farsi mancare per aiutare il sistema immunitario a produrre gli anticorpi che ci difendono.

In questi giorni di emergenza, la nostra principale preoccupazione è quella di proteggerci dal Coronavirus. Stare a casa ed evitare contatti è certamente la prima regola da rispettare. Per il resto non c’è molto che possiamo fare se non occuparci di rafforzare il nostro sistema immunitario che ci aiuta a contrastare gli attacchi dei virus. Come? Per esempio curando la nostra alimentazione. Sì, perché quello che mangiamo influenza il funzionamento del nostro organismo e la nostra capacità di difenderci. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Stefania Piloni, medico specializzato in ginecologia e ostetricia, ma anche esperta di alimentazione, chiedendole alcuni consigli su quale dieta seguire: “I nostri anticorpi vengono “forgiati” principalmente nell’intestino“, ci ha spiegato Piloni, “per questo dobbiamo assicurare un buon funzionamento di quest’organo e un corretto transito intestinale. In primis dunque dobbiamo assumere fibre e queste si trovano in quantità nella frutta e nella verdura”.

sistema immunitario
L’intestino necessita di fibre per funzionare al meglio © Ingimage

Leggi anche: Oli essenziali antibatterici e antivirali, un aiuto alle difese immunitarie

Verdura ricca di fibre e betacarotene

Nello specifico quali alimenti possono aiutarci? “In questa stagione la verdura e le erbe amare come cicoria, tarassaco, catalogna e carciofi sono ottime per l’intestino e per il buon funzionamento di fegato e reni. Dobbiamo assumere anche una buona dose di betacarotene che aiuta la corretta funzione del sistema immunitario: la verdura che lo contiene è facilmente riconoscibile dal colore giallo-arancio e rosso come ad esempio zucca, carote, peperoni, barbabietola, cipolle rosse di Tropea”.

sistema immunitario
I carciofi aiutano a eliminare le tossine e sono protettivi del fegato ©Ingimage

Frutta fresca e secca

Anche per quanto riguarda la frutta privilegiamo quella carica di betacarotene come melone e albicocche, e di vitamina C come arance, mandarini, limoni, kiwi. Come spiegato dalla dottoressa, in molti casi gli stessi cibi che aiutano a rafforzare il sistema immunitario sono anche carichi di antiossidanti naturali che contrastano l’invecchiamento delle cellule come nel caso dei frutti rossi che tra un po’ compariranno sulle nostre tavole. “Oltre alla frutta fresca non dimentichiamo la frutta secca (mandorle, noci, nocciole), ricca di rame che ci procura dei grandi scudi immunologici e che non è facile trovare negli alimenti”. I semi oleosi e i grassi buoni come l’olio extravergine d’oliva, inoltre aiutano l’assorbimento del betacarotene.

Leggi anche: Antiossidanti naturali, i cibi che combattono l’invecchiamento

Spazio a legumi, funghi, semi, spezie

Piloni raccomanda anche una buona dose di legumi, dai ceci ai fagioli, che sono degli ottimi “spazzini” intestinali, e i semi, quelli di lino in particolare, che contengono omega 3 utili per prevenire disordini immunitari e infiammatori. Spazio anche all’uso di spezie, molte delle quali sono antisettiche come la curcuma, la cannella, i chiodi di garofano, lo zenzero. Anche l’aglio, grazie al contenuto di allicina, ha proprietà antinfiammatorie.

sistema immunitario
Alcune spezie, come la curcuma, hanno proprietà antisettiche ©Ingimage

Cereali, pesce e carne: come consumarli?

E per quanto riguarda i cereali, pesce e carne? “Il mio consiglio è di consumare i grani antichi di cui l’Italia è ricca, e i cereali integrali, invece di quelli raffinati. Preferibile poi il pesce azzurro (sardine, alici, sgombri) ricco di omega 3, e quello di taglia piccola rispetto ai pesci grandi che contengono più mercurio. La carne non è sconsigliata per quanto riguarda il sistema immunitario, ma aumenta lo stato di ossidazione delle cellule”.

Ok a miele e cioccolato fondente

Ottimo tutto quello che proviene dalle api: “I prodotti di questi insetti impollinatori sono protettivi per il nostro sistema immunitario: il miele, che nell’antichità era usato come disinfettante, ma anche pappa reale, che contiene anch’essa rame, e propoli. Il miele è l’unico alimento dolce consigliato insieme a un pezzo di cioccolato fondente: “Veti grammi di cioccolato fondente aumentano il potere dei linfociti di tipo T che si potrebbero definire i soldati in prima linea del nostro sistema immunitario. Il cioccolato inoltre stimola la serotonina, l’ormone che regola il buonumore.

Leggi anche: 7 cose da sapere sul miele

sistema immunitario
Il miele è un alimento protettivo del sistema immunitario ©Ingimage

Cosa evitare vs buone abitudini per il sistema immunitario

Cosa bisogna assolutamente evitare? “No ai cibi processati, ricchi di grassi, sale e zucchero, oltre che di conservanti e coloranti, no al latte vaccino e ai formaggi, no a tutto ciò che non favorisce il benessere dell’intestino, che provoca gonfiore e rallenta il transito intestinale”, suggerisce l’esperta. “In generale consiglio una dieta varia, con prodotti naturali e di stagione: facciamo una colazione ricca, cambiando spesso quello che mangiamo, un buon pranzo e una cena alleggerita, magari preceduta da un brodo di miso (benefico come tutti i cibi fermentati, dallo yogurt al kefir) e seguita da una tisana zenzero, limone e miele. Evitiamo di svegliarci tardi e andare a letto ancora più tardi. Anche seguire il ritmo naturale aiuta il nostro benessere”.

Articoli correlati